Come promuovere la tua autofficina: 3 gravi errori da evitare


Come Promuovere la Tua Autofficina-Ecco 3 Gravi Errori da EvitareCentinaia di autofficine chiudono in Italia ogni mese. 

Il problema è che la maggior parte delle officine italiane sono ancora troppo attaccate al passato e restii al cambiamento.

Per questo si fa davvero poco per cercare ed apprendere le competenze necessarie per intraprendere nuove opportunità ed uscire dalla crisi.

La maggior parte dei gommisti, autofficine e carrozzerie non è pronta per questo nuovo mercato globale e digitale.

Soprattutto fanno ancora fatica a comprendere che non si tratta più solo di crisi ma anche di un nuovo assetto del mercato.

Ora il gioco funziona in modo diverso da prima, le regole sono cambiate e nessuno ci ha avvisato.

Quindi ti faccio i miei complimenti perchè il fatto che tu sia qui a leggere questo articolo non è affatto scontato.

Ma torniamo al punto di questo articolo, ovvero capire quali sono i 3 errori da evitare quando devi cominciare a promuovere la tua autofficina.

 

ERRORE 1: Delegare ciecamente le attività di promozione a terzi

Puoi delegare quasi tutte le attività aziendali all’esterno… ma non le attività di promozione!

Quando non sai come funzionano veramente le cose qualsiasi concetto espresso decentemente sembra invitante.

E ti trovi a bruciare soldi comprando servizi spazzatura ben presentati.

- “ti facciamo il sito, perché è il tuo biglietto da visita”
– “ti facciamo il SEO per arrivare primo sui motori di ricerca”
– “ti facciamo social media perché oggi è la cosa più importante”
– “ti facciamo pubblicità sui principali quotidiani locali”
– “ti facciamo pubblicità su alcune delle migliori radio”
– “ti facciamo pubblicità a tappeto con volantini e flyer”
– “ti facciamo pubblicità su bus e taxi”
– “ti facciamo pubblicità per posta indirizzata ai residenti”
– “ti facciamo pubblicità via SMS a database”
– “ti facciamo pubblicità su una rete televisiva locale”
– “ti facciamo pubblicità in selezionati eventi sportivi”
– “scegli tu quello che vuoi, ecco i nostri pacchetti”
– “il nostro servizio è sartoriale lo facciamo su misura per te”

Ho dimenticato qualcosa?

La maggior parte delle proposte per le officine di autoriparazione che vogliono promuoversi sono assurde, inutili o incomplete perchè vengono completamente delegate all’esterno senza che il gommista, il carrozziere o l’autoriparatore venga informato su quali sono i concetti basilari da conoscere per una promozione efficace del proprio punto vendita.

E allora perchè le officine continuano a fare pubblicità alla cieca?

Il vero motivo è che sia le officine e, nella maggior parte dei casi, anche le agenzie pubblicitarie e web, non hanno idea di ciò che funziona per creare profitto.

Ecco quindi che tu autoriparatore devi avere ben chiaro in mente quale deve essere il tuo principale obiettivo.

Se non hai questo obiettivo ben chiaro qualsiasi cosa ti verrà proposta la giudicherai senza riferimenti.

Se ti suona bene o te la presentano bene la prendi, sennò no.

Per far rendere i tuoi investimenti in pubblicità e marketing per prima cosa devi avere chiaro in mente quale deve essere il principale obiettivo di tutto il tuo marketing:

L’unico risultato che deve farti ottenere la pubblicità (e i soldi spesi) è portarti contatti di potenziali clienti quanto più qualificati e “caldi” possibile da poter trasformare in vendite.

Ecco a cosa devono servire le attività di promozione! Ottenere contatti di potenziali clienti da trasformare in vendite.

 

ERRORE 2: Non avere un piano

Un piano è la pianificazione della tua strategia di promozione per i prossimi 12 mesi. O almeno 6 mesi.

Per fare una strategia di promozione ti occorre sapere qual è budget che puoi dedicare a queste attività.

Non approfondiremo qui questo argomento ma sappi che devi aver chiaro il tuo budget e sapere che ti serve per tre cose:

  1. Pagare le risorse umane che si occupano del tuo marketing
  2. Creare il sistema di promozione della tua officina
  3. Generare visibilità tra i potenziali clienti

Senza un piano non hai una direzione e non sai dove devi andare.

Senza un piano sei come una barca a vela nell’oceano senza timone: dove tira il vento vai tu.

Questo vuol dire essere in balia delle onde e della direzione del vento, ovvero, delle mode del momento, di quello che ti propongono le persone che conosci o le notizie che leggi casualmente su giornali, senti in tv o trovi su internet.

A te serve un piano di marketing che metta a lavorare il tuo budget, ti crei un sistema e ti porti del traffico di qualità. Punto.

 

ERRORE 3: Non usare strumenti di promozione misurabili

Solo ciò che è misurabile è migliorabile.

Ecco perchè quando cominci a promuovere la tua azienda è indispensabile cominciare con strumenti di promozione misurabili.

Un esempio? Una pubblicità su un cartellone stradale non è una pubblicità misurabile, in quanto non puoi quantificare esattamente quanta gente ha visto il messaggio, l’impatto avuto su di loro, quanti clienti hai acquisito tramite quella pubblicità, ecc.

Quindi non hai la possibilità di capire con certezza se i soldi investiti in quella pubblicità hanno dato un ritorno sull’investimento e sono stati ben spesi o meno.

Solo se cominci con strumenti di promozione misurabili (come gli strumenti del web) potrai controllare e monitorare le performance ottenendo informazioni precise su cosa sta funzionando e cosa no al fine di correggere ciò che non funzione e potenziare ciò che dà risultati.

IN CONCLUSIONE

L’unico risultato che deve farti ottenere la pubblicità è portarti contatti di potenziali clienti quanto più qualificati e “caldi” possibile in modo da poterli convertire in vendite.

Questo risultato si può ottenere solamente se:

    1. Comprendi chiaramente quali sono i principi base da conoscere per fare promozione in maniera efficace;
    2. Hai un piano da seguire per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali;
    3. Usi strumenti di promozione misurabili.

Ci vediamo al prossimo articolo, se nel frattempo hai domande lascia pure un commento, li leggiamo tutti e saremo lieti di risponderti.

 

P.S.
Vuoi promuovere la tua azienda in modo efficace e misurabile?
Contattaci per una consulenza gratuita.

Usa questo modulo per metterti in contatto con noi

Digita la parola captcha qui a fianco

Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi art. 13 del D.Lgs 196/03 - Privacy Policy

Cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti (li leggiamo tutti):

vedi 3 commenti

  • francesco
    Rispondi

    vi siete presentati in maniera intrigante , complimenti

  • Perego
    Rispondi

    Grazie per avermi dato un imput importante
    Essendo un’azienda nuova ne avevo bisogno

  • ANDREI V.
    Rispondi

    Ho trovato del tutto razionale e chiaro il discorso che avete riportato.. ma se non ci affidiamo a persone che per mestiere svolgono e realizzano pubblicita , quale potra essere la salvezza di tutti i piccoli imprenditori ??? Comunque mi e piaciuto molto , e fa riflettere abbastanza..